La produzione del pistacchio di Bronte - sagradelpistacchio.it
La produzione del pistacchio di Bronte - sagradelpistacchio.it La produzione del pistacchio di Bronte - sagradelpistacchio.it La produzione del pistacchio di Bronte - sagradelpistacchio.it La produzione del pistacchio di Bronte - sagradelpistacchio.it La produzione del pistacchio di Bronte - sagradelpistacchio.it La produzione del pistacchio di Bronte - sagradelpistacchio.it
La produzione del pistacchio di Bronte - sagradelpistacchio.it
ITEN
La produzione

La produzione biennale media siciliana e’ di circa 16.000 quintali di prodotto sgusciato, l'80% dei quali viene esportato all'estero, mentre il 20% trova impiego nell'industria nazionale.

Benche’ di difficile stima, si puo’ ipotizzare la seguente distribuzione per settore:
- 15% industria gelatiera
- 30% industria dolciaria
- 55% industria delle carni insaccate.

Il rapporto gelateria industriale/artigianale potrebbe essere del 60/40% ma non si dispone di dati attendibili.
Nella zona etnea si contano oltre 1000 produttori, la maggior parte con appezzamenti di circa 1 ettaro cadauno, nonche’ qualche grosso produttore con un multiplo di ettari. Il frutto raccolto viene in genere smallato ed asciugato ad opera del produttore stesso, che poi vende il suo pistacchio in guscio alle aziende esportatrici. Ve ne sono circa una decina in concorrenza fra loro, alcune ottimamente attrezzate e tecnologicamente avanzate, che si occupano della lavorazione successiva e della commercializzazione.

Non sono note altre zone di rilievo in Italia. Il clima ideale e’ dato da quello predominante della zona etnea di cui sopra, altitudine circa 400-700 metri sul livello del mare con temperature primaverili medie di circa 12° ed infine, per la maturazione, circa 27° a Luglio-Agosto, con qualche pioggia temporalesca che favorisca il pieno sviluppo del frutto.